Manuale in linea

                 
                     

FAQ

    
     

Ticket

     
  1. Home
  2. Docs
  3. Manuale in linea
  4. Listini
  5. Listino Aggiungere file al listino – Esempio con un file Excel.

Listino Aggiungere file al listino – Esempio con un file Excel.

 

Aggiungere file al listino – Esempio con un file Excel.


L’ambiente adesso descritto serve per definire il tipo di chiave. Le chiavi, come rappresentato sopra, possono essere di due tipi: PLK – serve per definire un listino con le connessioni che normalmente sostituisce il listino corrente; PLD – definisce un listino senza connessioni e quindi composto da un file unico che deve essere aggiunto al listino corrente. I due tipi di file sono definiti nel combo box appropriato al momento del salvataggio della chiave. I file del tipo PLD indicano la struttura di un file generico che può avere anche nomi diversi, ma che comunque deve mantenere la stessa struttura. Per chiarire meglio le possibilità delle chiavi di aggancio faremo un piccolo esempio basato sulla importazione di un file di Excel.
1) Aprire la finestra modifica proprietà listino e fare clic sul menù File – Nuovo. Ignorare l’eventuale messaggio non cambiare questa impostazione.
2) Selezionare Excel nella casella Tipo.
3) Inserire nel campo Etichetta una breve descrizione (es. Listino Excel).
4) Nelle varie caselle corrispondenti ai campi inserire il numero della colonna di excel corrispondente al campo partendo da zero. Ad esempio se la sigla si trova nella prima colonna a sinistra ed il codice nella colonna successiva del file excel inserire 0 nel campo Sigla fornitore ed 1 nel campo Codice fornitore.
5) Nella casella Percorso lasciare Default oppure * per fare in modo di poter selezionare poi il file su percorsi diversi. Se il file interessato viene salvato sempre nello stesso percorso si può inserire lo stesso per esteso (es. h:\dati\esportazioni listino).
6) Nella casella Tabella o nome file inserire il filtro, in questo caso *.XLS. Se il file si chiama sempre nello stesso modo si può inserirne il nome per esteso (es. ListinoMio.xls).
7) Salvare la chiave con un nome (es. – importaExcel) tramite il comando Salva avendo cura di scegliere nel combobox di salvataggio il tipo File di accesso listino esterno (PLD).
8) Chiudere la finestra per la modifica delle proprietà listino.
9) Lanciare un aggiornamento listino e selezionare la voce Importa nuovo gruppo di articoli da file esterno.
10) Fare clic su Avanti e selezionare il file salvato prima con estensione PLD.
11) Fare clic su Avanti di nuovo. Sarà visualizzato il messaggio ‘Selezionare un file valido per il filtro…’. Aprire il file Excel interessato.
12) Nella finestra successiva inserire una sigla di riferimento. La sigla è utile perché consente di raggruppare tutti gli articoli importati e di eseguire su di essi operazioni globali come l’eliminazione. La spunta sulla casella Salva gruppo quando si aggiorna di nuovo il listino serve per mantenere gli articoli importati anche quando si aggiorna o si cambia il listino corrente. Consente, inoltre, di azzerare automaticamente gli articoli con quella sigla quando si importa di nuovo lo stesso file aggiornato.
13) Fare clic su di nuovo su Avanti. Sarà visualizzata la pagina Inizio Aggiornamento. Lanciare l’aggiornamento facendo di nuovo clic su Avanti e quindi su Fine ad operazione completata.
14) Il gruppo di articoli così importato sarà visibile all’interno del listino. Basta andare sulla sigla definita da utente.

Was this article helpful to you? Yes No